Per secoli è stata la spezia dei paesi nordici, quella utilizzata per aromatizzare bevande a base di the o tisane. In questi ultimi anni però lo zenzero o ginger, nella sua traduzione inglese, è stato apprezzato anche per molte sue proprietà alla quali si era data ben poca importanza. Scopri con noi quali!

Le origini dello zenzero

Originario dell’India e della Malesia, fu portato in occidente da Alessandro Magno, e all’epoca dell’Impero Romano era già citato nel Corano come medicinale per curare lo stomaco. Si usano le sue radici fresche o essiccate, di forma irregolare e bitorzoluta, davvero poco invitanti, e si affettano sottili.

Caratteristiche e proprietà benefiche dello zenzero

Ciò che colpisce maggiormente è il sapore pungente e piccante che non sempre è gradito. Occorre infatti scoprirlo gradualmente e abituarsi all’aroma un po’ violento. Contiene gingerina (dal nome inglese, e anche un celebre analcolico), zingerone, resine e mucillagini. Ma quello che ha fatto scattare un vero tam tam sul web è stata una ricerca medica che ha confermato le sue antiche proprietà medicinali, in particolare quelle antiossidanti e antitumorali, tra cui un’azione protettiva contro i tumori del colon retto. 

Nel dettaglio, potremmo dire che lo zenzero è uno stimolante e un anti-reumatico, migliora la circolazione sanguigna, allevia mal di denti e mal di testa, contrasta la colite e la diarrea (riequilibra la flora batterica), e più semplicemente è un aromatizzante dei cibi e un ottimo digestivo. C’è chi lo utilizza anche per contrastare le nausee da viaggio o da gravidanza, per crampi allo stomaco e stati influenzali con tosse. Il the nero aromatizzato allo zenzero, ad esempio, sarebbe ottimo contro il raffreddore. E in questa stagione varrebbe la pena di provarlo.

Quando non è consigliato

Attenzione, però, non è per tutti. Lo zenzero è infatti sconsigliato a chi soffre di calcoli biliari (perché stimola il rilascio della bile dalla cistifellea). Chi è allergico a questa pianta può riscontrare eruzioni cutanee o male allo stomaco con gonfiore addominale. Chi lo scopre per la prima volta, ne provi piccoli pezzi alla volta, senza esagerare.

Zenzero